Assalto dei writer al treno del metrò in corsa, quaranta indagati Il commando agì il 20 aprile 2013, in tarda serata, alla fermata Villa Fiorita sulla linea verde del metrò, tra la paura dei passeggeri. Un dipendente Atm fu aggredito [corriere.it Gianni Santucci]

Prima scena: ragazzi nel buio, volti mascherati da magliette avvolte intorno alla testa. Arriva il treno del metrò, si blocca alla fermata, i writer scattano. Uno ha una telecamera fissata sul cappello e riprende tutta l’azione in diretta. Si vedono le mani dei ragazzi che si infilano nei vagoni e tirano le leve dei freni di emergenza. Poi, dall’esterno, richiudono tutte le porte. E iniziano a «lavorare» con le bombolette spray sulla fiancata del treno. L’azione è rapidissima e segue una sequenza studiata al secondo. I passeggeri tra cui alcuni bambini, osservano l’attacco dall’interno. Restano increduli, terrorizzati. Ma il macchinista riesce a riattivare i sistemi e riparte.
La banda di writer allora attraversa la banchina. Attende un secondo treno. Ripete l’azione, con identica dinamica. Stavolta il convoglio resta bloccato, il macchinista non riesce a ripartire, scende: a quel punto i graffitari lo insultano, uno grida: «Attentato, Attentato!». Lo aggrediscono, gli spruzzano vernice sul volto con una bomboletta. È il 20 aprile 2013, tarda serata, fermata Villa Fiorita sulla linea verde del metrò. Gli investigatori della Polizia locale (unità specializzata per la Tutela decoro urbano, che il comandante Tullio Mastrangelo ha appena riorganizzato nel Sio, Sistema informativo-operativo) trovano quel filmato nel computer di un ragazzo durante una perquisizione.
È un filmato fondamentale, perché segna un salto di qualità nel writing vandalico milanese. Dal semplice imbrattamento alla violenza, l’aggressione, l’interruzione di pubblico servizio. È su queste ipotesi di reato che la Polizia locale ha condotto una lunga e complessa indagine sotto la direzione del procuratore capo Edmondo Bruti Liberati e dei sostituti Elio Ramondini, Riccardo Targetti e Anna Maria Fiorillo (per i minorenni). Martedì mattina sono scattate le denunce e le perquisizioni. Indagati circa una quarantina, mentre al blitz parteciparono in nove, incappucciati. Gli indagati sono sospettati di altri tre imbrattamenti a danno di convogli del metrò avvenuti tra il 2012 e il 2014. La polizia locale di Milano ha effettuato 17 perquisizioni nelle case di 15 writer maggiorenni e due minorenni indagati per diversi episodi di imbrattamento, sequestrando bombolette e materiale utilizzato per realizzare tag e graffiti, tra cui martelletti per incidere i vetri e bottigliette di acido. Le perquisizioni sono state eseguite in varie città oltre a Milano: tra queste Genova, Torino, Lecce e Roma. Le indagini hanno mostrato la connessione tra diverse crew (gruppi) di writer arrivati a Milano per questa azione in metrò.
Azione estrema, a cui molti writer aspirano, perché più adrenalinica e spettacolare. Si chiama «Emergency brake»: assalto a un treno che viene bloccato durante il servizio. Perché introdursi in un deposito e imbrattare un treno fermo è alla portata di molti, l’azione di un «commando» su un metrò in servizio è invece impresa che porta grande «prestigio». Alcune immagini di quell’attacco a Villa Fiorita sono state postate in rete nei mesi scorsi.

Schermata 2014-05-07 a 01.41.34

Schermata 2014-05-07 a 01.41.48

Schermata 2014-05-07 a 01.41.58

Schermata 2014-05-07 a 01.42.09

Schermata 2014-05-07 a 01.42.20

Schermata 2014-05-07 a 01.42.29

Schermata 2014-05-07 a 01.42.39

Schermata 2014-05-07 a 01.42.55

Schermata 2014-05-07 a 01.43.12

Schermata 2014-05-07 a 01.43.27

Schermata 2014-05-07 a 01.43.36

Schermata 2014-05-07 a 01.43.46

Schermata 2014-05-07 a 01.44.03

Schermata 2014-05-07 a 01.44.12

video:
articolo su corriere.it: http://milano.corriere.it/notizie/cronaca/14_maggio_06/writer-assaltano-treno-corsa-aggrediscono-macchinista-3f9985f2-d50d-11e3-b55e-35440997414c.shtml

Un pensiero su “Assalto dei writer al treno del metrò in corsa, quaranta indagati Il commando agì il 20 aprile 2013, in tarda serata, alla fermata Villa Fiorita sulla linea verde del metrò, tra la paura dei passeggeri. Un dipendente Atm fu aggredito [corriere.it Gianni Santucci]

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...